mercoledì 29 febbraio 2012

Alessandro Raffa: "Non dimentichiamo Rossella Urru" - Cronache

FREEROSSELLA - BLOGGING DAY 29/02/2012

Giovedì 23 febbraio, RadioStudio54 ha intervistato Alessandro Raffa, il portavoce di nocensura.com, noto movimento di informazione (non politico) nato con l’obbiettivo di affrontare tutti quegli argomenti che sono scomodi ai potenti, alle lobby, alle industrie, argomenti come corruzione, sanità, giustizia, inciuci politici, pericoli ambientali, maltrattamenti sugli animali, denunce sociali.
Nocensura.com è un blog e ha una pagina su facebook con 275.000 iscritti, 1.000.000 sono i contatti ogni mese.
Nell’intervista condotta da Guido Gheri molti sono stati gli argomenti trattati. Dopo un’introduzione sull’informazione libera, sull’informazione censurata e sull’ACTA (la legge fatta conoscere per essere lo strumento che combatterà la pirateria ma contrastata da coloro che vedono in essa uno strumento di censura), Alessandro Raffa ha ricordato Rossella Urru, la cooperante rapita la notte tra sabato 22 e domenica 23 ottobre 2011 dal campo profughi di Hassi Raduni, in Algeria, dove si occupava di aiutare i rifugiati Saharawi con cibo, acqua, cure. Insieme a lei i terroristi hanno rapito un uomo e una donna spagnoli. Alessandro Raffa lamenta poca attenzione da parte dei media, quindi poca/nessuna pressione sul Governo affinché ne si ottenga al più presto la liberazione.
Poi hanno introdotto un argomento vasto e complesso di cui si sta occupando il comitato FermiamoLeBanche, promosso dall’avvocato Alfonso Luigi Marra, e delle 6 leggi "regala soldi alle banche" tutte da abrogare. Quasi nessuno sa quanto segue: chiunque abbia avuto un fido - e siamo in tanti - ha il diritto di farsi risarcire dalla banca, la percentuale è del 10%-12%. Dalla chiusura del proprio conto corrente si hanno a disposizione dieci anni per richiedere il denaro spettante. Il più delle volte, è necessaria una azione legale contro la banca, tramite l’associazione FermiamoLeBanche è possibile saperne di più. Altre volte le banche, sapendo la veridicità di quel diritto, erogano quanto devono pur di evitare inutili processi.
Alessandro Raffa ha raccontato la vicenda di un signore che ha avuto problemi con la propria banca e attraverso il comitato dell’avvocato Marra è riuscito a risolvere la sua precaria situazione.
E infine hanno parlato dell’illegalità di certe manovre e di certe consuetudini delle banche.


Alessandro Raffa: "Non dimentichiamo Rossella Urru" - Cronache:

'via Blog this'

Nessun commento:

Posta un commento